MIM 0695955242  rmic8gg001@istruzione.it  Cod. Mecc. RMIC8GG001 Cod. Fatt. UFMEP2

LE RADICI DEL FUTURO

Anno scolastico 2022/2023

Percorso volto alla valorizzazione delle differenze individuali dove l’orto diventa un luogo di relazione e strumento di inclusione ed integrazione.

Presentazione

Data

dal 15 Settembre 2022 al 15 Giugno 2023

Descrizione del progetto

Il progetto è un percorso volto alla valorizzazione delle differenze individuali dove l’orto diventa un luogo di relazione e strumento di inclusione ed integrazione scolastica e culturale. L’orto permette di “imparare facendo”, sviluppando la manualità e il rapporto reale e pratico con gli elementi naturali e ambientali. Il progetto offre ad ogni alunno un percorso trasversale, formativo, organico, completo e pratico per l’insegnamento dell’Educazione civica ( Linee guida L.20/19 n° 92 e dal Decreto attuativo del 22 Giugno 2020) e apprendere modi di vivere inclusivi e rispettosi dei diritti fondamentali delle persone, come previsto dagli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, Il progetto sviluppa infatti gli obiettivi del “prendersi cura di…”, di imparare ad aspettare, di cogliere il concetto di diversità, di lavorare in gruppo. L’orto scolastico rappresenta uno strumento di educazione ecologica sostenibile a tutela del patrimonio ambientale, delle identità, delle produzioni e delle eccellenze territoriali e agroalimentari. Il progetto sarà accessibile a tutti gli alunni che utilizzano la CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa), Tutti gli oggetti saranno contrassegnati con Pittogrammi in CAA e le fasi del progetto saranno adattate in CAA.

Obiettivi

  • potenziamento delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano, con particolare riferimento all'alimentazione, all'educazione fisica e allo sport, e attenzione alla tutela del diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva agonistica
  • potenziamento delle metodologie laboratoriali e delle attività di laboratorio
  • prevenzione e contrasto della dispersione scolastica, di ogni forma di discriminazione e del bullismo, anche informatico; potenziamento dell'inclusione scolastica e del diritto allo studio degli alunni con bisogni educativi speciali attraverso percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi socio-sanitari ed educativi del territorio e delle associazioni di settore e l'applicazione delle linee di indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati, emanate dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca il 18 dicembre 2014
  • valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in grado di sviluppare e aumentare l'interazione con le famiglie e con la comunità locale, comprese le organizzazioni del terzo settore e le imprese
  • valorizzazione di percorsi formativi individualizzati e coinvolgimento degli alunni e degli studenti

Luogo

CIRC.NE TUSCOLANA 59/61

CIRC.NE TUSCOLANA 59/61

Responsabile