Al fine di garantire l’assolvimento dell’obbligo di istruzione, i genitori e gli esercenti la  responsabilità genitoriale che intendano avvalersi dell’istruzione parentale effettuano una comunicazione preventiva direttamente al dirigente scolastico della scuola primaria o  secondaria del territorio di residenza, dichiarando di possedere la capacità tecnica o  9economica per provvedere all’istruzione dell’alunno, in modalità cartacea entro il 30  Egennaio 2023. Alla stessa va allegato il progetto didattico-educativo che si intende seguire  in corso d’anno, in coerenza con l’articolo 3, comma 1, del decreto ministeriale 8 febbraio  2021, n. 5 riguardante la disciplina degli esami di idoneità e integrativi. Sulla base di tale dichiarazione, il dirigente dell’istituzione scolastica prende atto che l’assolvimento dell’obbligo di istruzione è effettuato mediante l’istruzione parentale e comunica ai genitori e  agli esercenti la responsabilità genitoriale che, annualmente, se intendono continuare ad  avvalersi dell'istruzione parentale, devono effettuare la citata comunicazione preventiva  entro il termine delle iscrizioni on line, presentando contestualmente il progetto didattico educativo che si intende seguire nell’anno di riferimento.  
Si ricorda che l’alunno in istruzione parentale deve sostenere il prescritto esame annuale di  idoneità entro il 30 giugno, ai sensi dell’articolo 23 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n.  62 e dell’articolo 3, comma 3, del decreto ministeriale 8 febbraio 2021, n. 5. Le domande di  iscrizione all’esame di idoneità devono pervenire alle istituzioni scolastiche prescelte per  l’effettuazione dell’esame entro il 30 aprile dell’anno di riferimento secondo quanto previsto  dall’articolo 3, comma 1, del richiamato decreto ministeriale 8 febbraio 2021, n. 5.  Ai sensi dell’articolo 10 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62, in caso di frequenza di una scuola primaria non statale non paritaria iscritta negli albi regionali, i genitori e gli esercenti la responsabilità genitoriale degli alunni sono tenuti a presentare annualmente la comunicazione preventiva al dirigente scolastico del territorio di residenza, in modalità cartacea, entro il termine di presentazione delle iscrizioni on line. Gli alunni sostengono  

l’esame di idoneità presso una scuola statale o paritaria al termine del quinto anno di scuola primaria, ai fini dell’ammissione al successivo grado di istruzione, o nel caso in cui vogliano richiedere l’iscrizione in una scuola primaria statale o paritaria; in caso di frequenza di una scuola del primo ciclo straniera in Italia riconosciuta dall'ordinamento estero, gli alunni sostengono l'esame di idoneità se intendono iscriversi a una scuola statale o paritaria. È obbligo delle istituzioni scolastiche statali e paritarie nelle quali sono effettuati gli esami di idoneità aggiornare prontamente l’anagrafe degli alunni inserendo l’esito dell’esame, per consentire ai soggetti preposti le opportune verifiche in merito all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.