Secondo quanto indicato dal Ministero dell’istruzione e del merito con nota prot. n. 33071 del 30.11.2022 relativa a quanto in oggetto, si ricorda che la facoltà di avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica è esercitata dai genitori e dagli esercenti la responsabilità genitoriale di alunni che si iscrivono alla prima classe della scuola primaria o secondaria di primo grado al momento dell’iscrizione, mediante la compilazione dell’apposita sezione on line. 

La scelta ha valore per l’intero corso di studi e in tutti i casi in cui sia prevista l’iscrizione d’ufficio, fatto salvo il diritto di modificare tale scelta per l’anno successivo entro il termine delle iscrizioni, esclusivamente su iniziativa degli interessati. 

La scelta di attività alternative, che riguarda esclusivamente coloro che non si avvalgono dell’insegnamento della religione cattolica, è operata, all’interno di ciascuna scuola, attraverso un’apposita funzionalità del sistema “Iscrizioni on line” accessibile ai genitori o agli esercenti la responsabilità genitoriale dal 31 maggio al 30 giugno 2023 utilizzando le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (carta di identità elettronica) o eIDAS (electronic IDentification Authentication and Signature). 

Gli interessati possono esprimere una delle seguenti opzioni, tutte afferenti al diritto di scelta delle famiglie: 

− attività didattiche e formative; 

− attività di studio e/o di ricerca individuale con assistenza di personale docente; 

−non frequenza della scuola nelle ore di insegnamento della religione cattolica compatibilmente con l'orario scolastico.

Si prega di prendere accurata visione di quanto comunicato e di osservare con attenzione le tempistiche e le modalità prescritte dal Ministero.